SAI CHI VOTI 2017: PER AVERE SINDACI TRASPARENTI

Oggi a Genova, presso lo spazio Condiviso, abbiamo presentato la campagna Sai Chi Voti 2017.

Quest’anno, oltre alle richieste di pubblicazione del CV, del loro status giudiziario, dei loro potenziali conflitti d’interesse e l’impegno ad adottare le audizioni pubbliche quale metodo per la scelta dei vertici di enti, fondazioni e società partecipate, si aggiungono due novità: rendere noti, fin da subito, i dati sui finanziamenti elettorali ricevuti e l’impegno, qualora eletti, di adottare un’agenda pubblica degli incontri con i portatori d’interesse.

Come spiega Federico Anghelé di Riparte il Futuro, le due ulteriori richieste nascono dalla convinzione che si tratti di

elementi essenziali per raggiungere una sempre più forte cultura della trasparenza, che è l’anticorpo fondamentale per contrastare la corruzione.

A questa considerazione, il nostro Direttore Esecutivo, Davide Del Monte aggiunge un ulteriore elemento:

Trovo paradossale che in un’epoca in cui i normali cittadini sono sempre più sorvegliati e controllati, un politico possa invece essere eletto senza che si sappia nulla della sua vita professionale e dei suoi interessi economici.

Con #saichivoti chiediamo quindi ai candidati di rispettare delle banali e semplici regole di buon senso, che la legge incredibilmente ancora non prevede.

La nostra adesione ai principi che muovono la campagna è fuori discussione e invitiamo tutti a seguirla attraverso la piattaforma digitale saichivoti.it. Qui troverete tutti i dati raccolti e gli impegni a favore della trasparenza dei candidati sindaci che decidono di aderire.

La prima edizione risale alle amministrative 2016. Un anno fa ad aderire furono 106 candidati sindaco delle principali città, tra cui Roma, Milano Torino, Napoli e Bologna. Le città monitorate nel corso dell’edizione 2017 saranno: Acerra, Alessandria, Asti, Belluno, Bitonto, Carrara, Catanzaro, Como, Cuneo, Frosinone, Genova, Gorizia, Guidonia Montecelio, L’Aquila, LaSpezia, Lecce, Lodi,​ Legnano, Lucca, Molfetta, Monza, Oristano, Padova, Palermo, Parma, Piacenza, Pistoia, Portici, Pozzuoli, Rieti, Sesto San Giovanni, Taranto, Trapani, Verona.

Controlla sulla mappa quali candidati hanno aderito:

Clicca per scoprire chi ha aderito

Promossa da Riparte il Futuro, la campagna ci vede tra i partner sostenitori, insieme a Movimento Consumatori, Action Aid, Movimento Europeo, Pubblici Cittadini, Openpolis, Associazione Donne Giuriste Italiane, Carte in regola, Cittadini Reattivi, Diritto di Sapere, CittadinanzAttiva.

 

Comunicato Stampa
Report Sai Chi Voti 2016
Scheda novità 2017

17 maggio 2017

Share Button